Gestione della sicurezza nei cantieri edili

Servizi Tecnologici Integrati

Ser.Tec.Int. Soc. Coop.

Servizi Tecnologici Integrati

Studio di Consulenza in materia di Sicurezza ed Igiene nei luoghi di lavoro
Direzione Lavori

Hai bisogno di tecnici esperti?

Sicurezza ed igiene

Sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro? Noi facciamo questo e molto altro!
Corsi di sicurezza e salute sul posto di lavoro

Centro di Formazione abilitato

626 School

La Società Ser.Tec.Int. è un centro di formazione per la sicurezza abilitato e riconosciuto su tutto il territorio nazionale.

Chi Siamo

La Società SER.TEC.INT. è uno Studio di Consulenza in materia di Sicurezza ed Igiene nei luoghi di lavoro, nonchè centro di formazione per la sicurezza abilitato e riconosciuto su tutto il territorio nazionale.

Docenti Certificati

Il nostro Team ha formatori certificati ISO 17024 !

Certificazioni ISO

Certificazione di sistemi, qualità, ambiente, sicurezza e agroalimentare.

626 School

Il nostro è un centro di Formazione abilitato 626 School.

Presenti sul territorio

La nostra sede è a Sorso (SS) e lavoriamo in tutta la Sardegna.

Hai bisogno di tecnici esperti in materia di sicurezza ed igiene?Noi facciamo questo e molto altro!


Contattaci

Servizi

I servizi offerti dalla Società Cooperativa Ser.Tec.Int. spaziano dalla consulenza in materia di Sicurezza sul lavoro a Certificazioni ISO, Aerofotogrammetria e molto altro...

Sicurezza

Salute e igiene sul posto di lavoro

Siamo esperti in Normativa di Sicurezza, Documento di Valutazione dei Rischi, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, Direzione dei Lavori, Medicina del Lavoro e Certificazione degli impianti elettrici, idrici ed energetici.

+ Info

Altri Servizi

Una vasta gamma di servizi a tua disposizione

HACCP, Corsi, Certificazioni ISO, Aerofotogrammetria, Gestione Rifiuti e Servizi Ambientali, Postalizzazione.

+ Info

Scopri i Servizi che offre Ser.Tec.Int.

Normativa di sicurezza sul lavoro

Normativa di Sicurezza

In Italia la salute e la sicurezza sul lavoro sono regolamentate dal Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008, anche noto come Testo unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro, entrato in vigore il 15 maggio 2008, e dalle relative disposizioni correttive, ovvero dal Decreto legislativo 3 agosto 2009 n. 106 e da successivi ulteriori decreti.

Il d.lgs. 81/2008 propone un sistema di gestione della sicurezza e della salute in ambito lavorativo preventivo e permanente, attraverso:

  • l'individuazione dei fattori e delle sorgenti di rischi;
  • la riduzione, che deve tendere al minimo del rischio;
  • il continuo controllo delle misure preventive messe in atto;
  • l'elaborazione di una strategia aziendale che comprenda tutti i fattori di una organizzazioni (tecnologie, organizzazione, condizioni operative...)

Il decreto, inoltre, ha definito in modo chiaro le responsabilità e le figure in ambito aziendale per quanto concerne la sicurezza e la salute dei lavoratori. Al testo degli articoli del decreto sono stati aggiunti altri 51 allegati tecnici che riportano in modo sistematico e coordinato le prescrizioni tecniche di quasi tutte le norme più importanti emanate in Italia dal dopoguerra ad oggi.

Documento di Valutazione dei rischi

Documento di Valutazione dei Rischi

Il Documento di valutazione dei rischi ("D.V.R.") rappresenta la mappatura dei rischi presenti in un'azienda.

Deve contenere tutte le procedure necessarie per l'attuazione di misure di prevenzionee e protezionee da realizzare e i ruoli di chi deve realizzarle.

Rappresenta un requisito burocratico cartaceo o elettronico ed un ulteriore compito assegnato direttamente al datore di lavoro, in quanto da egli non delegabile. Deve inoltre essere redatto con data certa.

E' uno dei documenti cardine del D.Lgs.81/08 e viene trattato negli articoli 17 e 28.

RSPP - Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione

Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione

Il RSPP è un soggetto di prevenzione con compiti di consulenza che opera in posizione di neutralità[12]. La legge non prevede sanzioni contravvenzionali per il responsabile del servizio di prevenzione e protezione; tuttavia egli è responsabile del reato di evento se l'infortunio si verifica a causa della consulenza erroneamente resa.

Il RSPP, il medico competente ed il RLS sono responsabili del conseguimento degli obiettivi prefissati dal sistema di gestione della sicurezza aziendale e, nello spirito del miglioramento progressivo dei livelli di salute e di sicurezza, concorrono sinergicamente alla definizione di nuovi piani, programmi e procedure.

Le capacità ed i requisiti professionali del RSPP sono individuati dall'art. 32 del d.lgs. 81/2008 e ss.mm.ii.

Per poter ricoprire le funzioni del responsabile del servizio di prevenzione e protezione è necessario essere in possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di scuola media superiore ed avere conseguito gli attestati relativi a specifici corsi di formazione abilitanti denominati comunemente modulo A, modulo B e modulo C.

Il modulo A, la cui durata prevista è di 28 ore. È un credito formativo permanente, non necessita quindi di aggiornamenti, è propedeutico ai moduli B e C, costituisce il corso generale di base e riguarda tematiche generali quali la normativa di riferimento, i soggetti del sistema prevenzione (datore di lavoro, lavoratori, dirigenti, preposti, RSPP, medico competente, responsabile dei lavoratori per la sicurezza (RLS), progettisti, lavoratori autonomi), ed altro). Inoltre vengono espressi concetti quali rischio biologico, chimico, fisico, elettrico, da rumore, da vibrazioni, da sovraccarico biomeccanico, da agenti cancerogeni e mutageni, amianto, ATEX, da incidenti rilevanti ed altre tipologie di rischio.

Il modulo B costituisce il corso di specializzazione e si articola in macro-settori definiti considerando i rischi in base alla classificazione dei settori ATECO. Non è propedeutico al modulo C. I macro-settori sono 9 e riguardano industria, agricoltura, pesca, estrazione minerali, industria chimica, sanità e servizi sociali, pubblica amministrazione, attività artigianali ecc.) La sua durata va dalle 12 alle 68 ore, in funzione del settore stesso.

Il modulo C è di specializzazione, della durata di 24 ore. È un credito formativo permanente, non necessita quindi di aggiornamenti, è per soli RSPP e riguarda la formazione sulla prevenzione e sulla protezione dei rischi psico-sociali, di natura ergonomica, da organizzazione del lavoro, da turnazione e derivanti da stress lavoro-correlato.

I responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione sono inoltre tenuti a frequentare i corsi di aggiornamento secondo gli indirizzi stabiliti dell'accordo Stato/Regione del 21 dicembre 2011.

Nomina del Medico Competente del lavoro

Medicina del Lavoro

Medico Competente - Nomina

Il medico competente, è un professionista che svolge un ruolo importantissimo nella diagnosi, prevenzione e cura per la salute e la sicurezza sul lavoro nelle aziende. Il medico competente collabora con le altre figure e istituzioni legate alla sorveglianza sanitaria quali, ad esempio: l’ISPESl o il SIMLII;

Viste le sue funzioni e responsabilità, il medico competente deve essere in possesso di un’adeguata formazione, in grado di consentirgli un’attenta valutazione dei rischi come, per esempio, la valutazione del rischio stress lavoro correlato.

Direzione Lavori in Sicurezza

Direzione Lavori

Il Piano Operativo di Sicurezza (P.O.S.) è il documento che un datore di lavoro deve redigere prima di iniziare le attività operative in un cantiere esterno. Il P.O.S. rappresenta il dettaglio dellaValutazione dei rischi già prevista dall'art. 4 del D.Lgs. 626/94, ora abrogato e sostituito dal Testo unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro approvato con decreto legislativo 9 aprile 2008 , n. 81 e successive modifiche, articoli 17 e 28, per le attività che si prevede di eseguire in un cantiere edile. Lo stesso deve essere sviluppato secondo i contenuti previsti nel Titolo IV - allegato XV.

Il Piano Sicurezza e Coordinamento è lo strumento finalizzato all'individuazione, l'analisi e la valutazione dei rischi, e le conseguenti procedure, gli apprestamenti e le attrezzature atti a garantire, per tutta la durata dei lavori, il rispetto delle norme per la prevenzione degli infortuni e la tutela della salute dei lavoratori, nonché la stima dei relativi costi che non sono soggetti al ribasso nelle offerte delle imprese esecutrici. Il piano contiene altresì le misure di prevenzione dei rischi risultanti dalla eventuale presenza simultanea o successiva di più imprese o dei lavoratori autonomi ed è redatto anche al fine di prevedere, quando ciò risulti necessario, l'utilizzazione di impianti comuni quali infrastrutture, mezzi logistici e di protezione collettiva. Il piano è costituito da una relazione tecnica e prescrizioni correlate alla complessità dell'opera da realizzare ed alle eventuali fasi critiche del processo di costruzione.

Certificazione Impianti Elettrici, idrici ed energetici

Certificazione Impianti

Uno dei requisiti fondamentali per il completamento delle azioni volte al rispetto del Testo Unico sulla Sicurezza è la certificazione di tutti i macchinari, gli strumenti e gli impianti presenti in azienda.

HACCP monitoraggio alimentare

HCCP

L'HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points, letteralmente «Analisi del Pericolo e Controllo dei Punti Critici») è un sistema che previene i pericoli di contaminazione alimentare. Esso si basa sul monitoraggio dei punti della lavorazione degli alimenti in cui si prospetta un pericolo di contaminazione sia di natura biologica che chimica o fisica. È sistematico ed ha basi scientifiche. La sua finalità è quella di individuare ed analizzare pericoli e mettere a punto sistemi adatti per il loro controllo (inteso nell'accezione di "regolazione").

Esso si basa sul monitoraggio dei punti della lavorazione degli alimenti in cui si prospetta un pericolo di contaminazione sia di natura biologica che chimica o fisica. È sistematico ed ha basi scientifiche. La sua finalità è quella di individuare ed analizzare pericoli e mettere a punto sistemi adatti per il loro controllo (inteso nell'accezione di "regolazione").

Prima dell'adozione del sistema HACCP le verifiche venivano effettuate a valle del processo produttivo, con analisi della salubrità del prodotto finito, pronto per la vendita al consumatore, e spesso il prodotto era consumato prima dell'individuazione dell'irregolarità. Inoltre, per le analisi, veniva effettuato il campionamento (analisi di un lotto tramite prelievo di un campione) ed il risultato del campione analizzato non era un risultato significativo (l'eventuale contaminazione non si distribuisce omogeneamente nel lotto). Dopo l'emanazione del D.Lgs. 155/1997, poi abrogato dal d.lgs. 193/2007 in attuazione del regolamento CE 852/2004, è stato introdotto in Italia il sistema HACCP che, promuovendo il concetto di prevenzione, analizza i possibili pericoli verificabili in ogni fase del processo produttivo e nelle fasi successive come lo stoccaggio, il trasporto, la conservazione e la vendita al consumatore. In altri termini questo controllo si prefigge di monitorare tutta la filiera del processo di produzione e distribuzione degli alimenti. Lo scopo è quello di individuare le fasi del processo che possono rappresentare un punto critico (per esempio: la distribuzione di prodotti surgelati, dove la temperatura di conservazione non deve salire oltre i -18 C°, rimanendo costante dalla produzione alla consumazione).

Il sistema pone un importante accento sulla qualità alimentare, in particolare riguardo a salubrità e sicurezza, concetto che va oltre la semplice soddisfazione del cliente, ma punta piuttosto alla tutela della salute pubblica.

Corsi di formazione di sicurezza sul lavoro

Corsi

La Società Ser.Tec.Int. è un centro di formazione per la sicurezza abilitato e riconosciuto su tutto il territorio nazionale.

Docenti con provata esperienza nel settore, tecnici competenti e un aggiornamento costante sono la chiave vincente per un ottimo servizio.

I nostri corsi:

  • ADDETTI ANTINCENDIO
  • ADDETTI PRIMO SOCCORSO
  • CORSO R.S.P.P.
  • ADDETTO AL CARRELLO ELEVATORE
  • COORDINATORE SICUREZZA CANTIERI
  • HACCP SICUREZZA ALIMENTARE
  • CORSO DI FORMAZIONE GENERALE PER LAVORATORI
  • CORSO DI FORMAZIONE SPECIFICA PER LAVORATORI
  • PES-PAV-PEI Lavoratori destinati a intervenire fuori e sotto tensione – Lavori a tensione inferiore a 1000 V
  • ADDETTO AL MONTAGGIO, SMONTAGGIO, TRASFORMAZIONE PONTEGGI
  • CORSO PREPOSTI
  • CORSO PER ADDETTO ALL’UTILIZZO IN SICUREZZA DI APPARECCHIATURE DI SOLLEVAMENTO
  • R.L.S. RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA

Il nostro centro di formazione si avvale di tecnici con esperienza consolidata in materia di Sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il nostro Team ha formatori certificati ISO 17024 !

Certificazioni ISO

Certificazioni Iso

Certificazione di sistemi, qualità, ambiente, sicurezza, agroalimentare

CERTIFICAZIONI GESTIONE QUALITÀ: Il sistema di gestione per la qualità costituisce lo strumento più efficace per perseguire gli obiettivi dell’organizzazione.

CERTIFICAZIONE GESTIONE AMBIENTALE: Il sistema di gestione ambientale risponde alla crescente sensibilità, dei clienti delle organizzazioni, per la tutela e protezione dell’ambiente.

CERTIFICAZIONI GESTIONE SICUREZZA: Il sistema di gestione per la sicurezza promuove un ambiente di lavoro sano e sicuro, garantendo una riduzione dei rischi per la salute degli operatori.

CERTIFICAZIONE DI SICUREZZA AGROALIMENTARE: Il sistema di gestione per la sicurezza alimentare garantisce, lungo la filiera, il contenimento dei rischi per la salute dei consumatori degli alimenti prodotti.

CERTIFICAZIONE GESTIONE DELL’ENERGIA: Il sistema di gestione dell’energia pone attenzione alle prestazioni energetiche dell’organizzazione e promuove l’efficienza energetica.

CERTIFICAZIONE ETICA: I riferimenti normativi di questa certificazione sono la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, i diritti dei bambini e la convenzione sulla discriminazione di genere.

Aerofotogrammetria

Aerofotogrammetria

Fornitura Servizi nel settore della Aerofotogrammetria: un'attività utile al rilevamento delle caratteristiche del terreno non facilmente percepibili al livello del suolo. È una tecnica che trova applicazione in numerosi campi, dalla cartografia, alla geologia, all'archeologia. I campi di applicazione tipici della tecnologia sono:

  • Telerilevamento
  • Caratterizzazione della fauna e della flora
  • Analisi e verifiche di impatto ambientale
  • Supporto alle analisi archeologiche
  • Analisi di dissesto idrogeologico e geologia applicata
  • Servizi afferenti alle attività agricole (per l’ottimizzazione della produttività)
  • Verifica delle dispersioni mediante termografia
  • Osservazione e sorveglianza
  • Controllo dell’inquinamento costiero
  • Supporto alla protezione civile
  • Ricostruzione 3D del territorio

Attraverso una rete di partners, l’azienda mette a disposizione le seguenti competenze per lo sviluppo di progetti che sia avvalgono di piattaforme e servizi SAPR: Telerilevamento – Remote Sensing / Aerofotogrammetria / Computer Vision / Project management / Costruzioni aeronautiche ed Ingegneria Elettronica / Scienze naturali

Gestione Rifiuti

Gestione Rifiuti e Servizi Ambientali

Raccolta e trasporto rifiuti urbani e speciali, trasporto merci confezionate e alla rinfusa, pulizie industriali

postalizzazione e servizi postali

Postalizzazione

L'Ufficio Ser.Tec.Int. Soc. Coop. - Divisione Postale, opera su tutto il territorio nazionale con regolare licenza rilasciata dal Ministero. I servizi di recapito e notifica della corrispondenza avvengono mediante l'ausilio di personale altamente qualificato.

Contattaci per conoscere i nostri servizi di imbustamento, spedizione e notifica.

Indagini Fonometriche e Ambientali

Indagini Fonometriche e Ambientali, Valutazione Impatto Acustico

L'Ufficio Ser.Tec.Int. Soc. Coop. dispone di uno staff altamente qualificato, con apposita iscrizione nell'elenco regionale dei tecnici competenti in acustica ambientale.

Servizi svolti:

  • valutazione di impatto acustico
  • valutazione di clima acustico
  • piani di risanamento da inquinamento acustico
  • progettazione finalizzata alla riduzione di immissione di inquinamento acustico
  • progettazione finalizzata alla protezione da inquinamento acustico in ambiente abitativo e lavorativo
  • valutazione della salubrità dell’ambiente di lavoro dal punto di vista acustico
  • vibrazioni
  • valutazione dei requisiti tecnici passivi in ambiente abitativo
  • redazione di piani di zonizzazione acustica
  • redazione di regolamenti comunali in materia di acustica ambientale
  • valutazione delle proposte di risanamento acustico e modalità e tempi di attuazione

Contattaci per conoscere meglio i nostri servizi.

Contatti

Per qualsiasi informazione commerciale, tecnica o di altro tipo contattaci pure compilando il form.
Vi risponderemo al più presto.

Ser.Tec.Int.


Ingrandisci Mappa